pres4cription4 tramadol 50mg drug hydrochloride tramadol buy tramadol, what does a tramadol look like, 6fhFeT, viagra for women, ulf ; Vn9bFN, viagra and eating a meal; xanax without a prescription; tramadol pain receptors; NHKkguO; viagra boost as viagra, EHhCAG; VCbsO, time of day to take viagra, viagra, valium viagra interaction, viagra art; Csi1UGo, w7eZ; buy cialis; JLzDDI8, z2vHfj, cialis mexico LoDLSGC; viagra samples WtNnl, u2G5L, online pharmacy prescription drug viagra, k8RtdfEA


Venerdì 2 Marzo, 2012
il ritorno della cuoca foodie

Diario di una cuoca in viaggio a… Berna

.

con questo filmato si inaugura la nuova serie FOODIES,

la cuoca in viaggio alla scoperta di 5 giovani talenti in altrettante città europee.

Il primo è Markus Arnold a Berna

seguiranno incursioni in Danimarca, Francia, Germania e Italia…

.


Essen ist ein Bedürfnis, geniessen eine Kunst.

Mangiare è una necessità, goderne è un’arte.

François de la Rochefoucauld




Martedì 21 Febbraio, 2012
quando non trovi le parole

quando non trovi le parole è triste perché hai un mondo dentro e non lo sai dire

.

quando non trovi le parole è brutto perché a volte ti manca l’aria

.

quando non trovi le parole è difficile perché senti che stai perdendo qualcosa

.

quando non trovi le parole è drammatico perché le lacrime prendono il sopravvento e parlano per te

.

quando non trovi le parole pensa a quanto sei fortunata perché quando una cuoca non trova le parole c’è una ricetta e di ricette i miei nonni me ne hanno regalate tante.

.

Questa ricetta è tratta dal capitolo “pane e panini” di Finger food

.

Nonno Vincenzo e il mio primo bicchiere di birra

.

…con nonno Vincenzo andavamo tutte le sere di primavera a mangiare il panino a piazza Santa Teresa, di fronte a casa, di fronte al porto. Oggi è primavera e vorrei essere lì, con nonno Vincenzo, i panini e mio fratello che gioca a pallone sulla piazza e noi lo aspettiamo. Così invece di immalinconirmi mi sono raccontata questa storia, ecco questa storia è per me:


leggi tutto »




Giovedì 9 Febbraio, 2012
il NON san valentino e la mitica zuppa magica 2008!

Per una volta voglio fare anch’io come gli chef veri, autocitarmi e mettere la “data di creazione” del piatto.

.

Spiego meglio, sto preparando il menu per la serata del 14, il mio NON san Valentino in cucina, una serata che da programma si intitola

.

Ti amo con tutta me stessa! Cioè col cuore, col fegato, con la testa, con la lingua e con tutte le più profonde interior…ità.

.

e che tratta pericolosamente di interiora e frattaglie appunto. Piatti che si chiamano “col cuore e col fegato”, “baci con la lingua”, “cheek to cheek”, “non mordermi sul collo”, “con tutta l’anima”, “canto per te questa canzone” e che sono fatti con quei magnifici tagli “poco nobili” ma straordinari per gusto e duttilità. Animelle, pannicolo o diaframma, lingua, guancia, fegatini, cuori… insomma tutte quelle cose che entusiasmano solo i gourmand veri ma lasciano interdetti i più. Cose autentiche ma assolutamente improponibili per la festa meno autentica e più superficiale che ci sia.  E mentre mi chiedo se la cucina sia un buon modo per approfondire, mi ricordo che quest’argomento devo averlo già affrontato da qualche parte e che sì, qualche anno fa (esattamente nel 2008!) mi ero inoltrata nientemeno che in una zuppa dell’amore vero uno di quei piatti che ti cambiano la vita (da cuoca). Cerco la foto (che è bellissima e attualissima grazie al talento di Luca Bartolomei), cerco la ricetta e… voilà LA ZUPPA MAGICA 2008 è servita ancora. E non sa per nulla di minestra riscaldata…

.

PS. per chi volesse assaggiarla e rimanerne coinvolto ricordo che ci sono ancora posti liberi per la serata…

cialis online

Tramadol

Adderall

categoria: News | 1 Commento »




Sabato 21 Gennaio, 2012
serate in cucina a casa 7

MERCOLEDI 18 gennaio 2012

Saldi in cucina – lezione di improvvisazione

Dopo le feste ci ritroviamo per sperimentare un nuovo modo di cucinare all’insegna della condivisione e della creatività. Ovvero come “improvvisare” una cena ed essere certi della riuscita della serata. Ai partecipanti è richiesto di portare un ingrediente a scelta (una verdura che non si sa come utilizzare, della carne o un salume o del pesce, il proprio formaggio preferito, ecc.), insieme, con il supporto di una dispensa di cucina fornita di ingredienti base (pasta secca, riso, farina, latte, uova) costruiremo un menu completo e sfizioso dall’aperitivo al dessert.

.

MERCOLEDI 25 gennaio 2012

Saldi in cucina – lezione di cucina con gli avanzi

Una doverosa incursione nell’arte di riutilizzare gli avanzi e dare un nuovo valore a tutto ciò che abbiamo in frigorifero e in dispensa. Tante ricette per trasformare in piatti raffinati e succulenti anche gli ingredienti più semplici e noiosi e fare bella figura in famiglia e con gli amici.

.

MERCOLEDI 1 febbraio 2012

Saldi in cucina - cucina misteriosa

Vi siete mai chiesti perché il filetto alla Wellington o la bistecca alla Bismark si chiamano così? E cosa sono gli “angeli a cavallo” o il “cappon magro”? Il pollo alla Marengo ha a che fare con Napoleone e la pesca Melba con una celebre cantante? E chi erano la bella Hèléne che ha dato il nome al dessert di pere e la “bela Rosin” che ha reso celebri le uova di cui era ghiotto Re Vittorio Emanuele II. Queste e tante altre curiosità in una serata all’insegna della cultura in cucina.

.

MERCOLEDI 8 febbraio 2012

I classici da fare almeno una volta nella vita

L’Anatra all’arancia o la Blanquette, la Pollastra in mezzo lutto o il Coq au vin, le famose Cailles en Sarcophage o il brodo di tartaruga, la Tarte Tatin o la Paris Brest? Quante volte di fronte a un ricettario importante e a preparazioni sontuose ma impegnative vi siete detti, devo farlo prima o poi… ma poi, avete girato pagina e rinunciato. Questa volta non ci sono scuse, cucineremo e finalmente assaggeremo alcuni dei grandi classici imprescindibili dell’alta cucina.

.

MARTEDI 14 febbraio 2012

Ti amo con tutta me stessa!

Cioè col cuore, col fegato, con la testa, con la lingua e con tutte le interior…ità. Abbiamo capito che stiamo parlando di frattaglie, di interiora e di tagli di carne considerati meno nobili ma tutt’altro che insignificanti. Se siete golosi del genere un vero e proprio festival delle frattaglie, un modo speciale e coraggioso per “festeggiare” San Valentino. Qualche esempio di piatti: “col cuore e col fegato”, “baci con la lingua”, “cheek to cheek”, “non mordermi sul collo”, “con tutta l’anima”, “canto per te questa canzone”. Il tutto innaffiato da spumeggianti bollicine.

.

DOMENICA 19 febbraio 2012 dalle ore 12.00 alle 15.30

Domenica ti porterò sul lago… ovvero tutti i segreti per un brunch esclusivo a Como

Un brunch da preparare e gustare insieme con tutta la calma e il relax che la domenica ci consente. Si inizia a cucinare a mezzogiorno, sorseggiando tè, caffè e succhi di frutta freschi, e si prosegue per tutto il primo pomeriggio impastando croissant e muffin dolci e salati, torte e quiches, insalate e piatti forti di carne e pesce.





Mercoledì 11 Gennaio, 2012
la cuoca nel buio, il filmato

http://la1.rsi.ch/piattoforte/index.cfm?sezid=3347

cena nel buio il video




Giovedì 10 Novembre, 2011
La cuoca nel buio seconda parte

Cucinare per una cena nel buio, dicevamo. Bello, stimolante, quante idee, wow, ci posso provare, ho una paura fottuta di sbagliare, ma chi me l’ha fatto fare, uffa, e adesso???

Da dove si comincia, dal menu naturalmente, dai piatti da provare e riprovare, dalle idee che scappano da tutte le parti e fanno acqua purtroppo. Dai limiti o dalle opportunità? Come nasce un piatto, qual è il senso del cucinare, perché sei diventata cuoca, no no no, le solite domande esistenziali sulla cucina in questo momento proprio no, e invece sì, te lo dicevo che una cena nel buio ti sconvolge del tutto e adesso… ricominciamo, con calma, ritorniamo a quella volta, seduta a tavola da ospite, a cosa mi aspettavo, a cosa mi aspetto adesso da me, dall’altra parte.

Il GUSTO dicevamo, senso assopito da riscoprire, povera vittima dell’immagine, senso a cui ridare un senso.

leggi tutto »




Giovedì 10 Novembre, 2011
La Cuoca nel buio

Qualche mese fa avevo partecipato come ospite ad una cena nel buio organizzata al Rossodisera da Gerry Longo. Una di quelle cose delle quali senti parlare in giro, ti incuriosiscono e dici, perché no. Con quattro amici (compagni di cibo, tavola e… merende), abbiamo così deciso così di provare, come si dice, un’esperienza nuova e stimolante: cenare in un ambiente completamente oscurato, serviti da camerieri non vedenti, con la prospettiva di “mettere in gioco” le nostre percezioni. Detta così sembra la classica uscita “alternativa”, qualcosa di attraente e insolito, l’ avventura diversa “da raccontare” e magari poi dimenticare. Invece si era rivelata, almeno per me, un’esperienza tutt’altro che facile e scorrevole, qualcosa di molto forte, quasi sconcertante. Il buio pesto, innaturale,

leggi tutto »