pres4cription4 tramadol 50mg drug hydrochloride tramadol buy tramadol, what does a tramadol look like, 6fhFeT, viagra for women, ulf ; Vn9bFN, viagra and eating a meal; xanax without a prescription; tramadol pain receptors; NHKkguO; viagra boost as viagra, EHhCAG; VCbsO, time of day to take viagra, viagra, valium viagra interaction, viagra art; Csi1UGo, w7eZ; buy cialis; JLzDDI8, z2vHfj, cialis mexico LoDLSGC; viagra samples WtNnl, u2G5L, online pharmacy prescription drug viagra, k8RtdfEA
 菲律宾sunbet官网_进入申慱sunbet官网_菲律宾申慱sunbet最新登陆


Giovedì 3 Luglio, 2008
io, leila galfetti e la cucina che ti fa bella

leila.jpg
mettete due ragazze in cucina, metteteci fiori, frutta, un po’ di musica e qualche candela accesa, metteteci chiacchiere (oh quanto ci piacciono le chiacchiere), risate e qualche scherzo per prendersi un po’ in giro, cosa succede? Si vedrà nelle puntate in onda da lunedì 11 a venerdì 15 agosto sulla tsi. Per adesso dico solo che Leila Galfetti, giornalista e testimonial della TSI ha finalmente portato nella mia cucina quel tocco di femminilità che aihmé mancava. Grazie a Leila sono riuscita addirittura a cucinare con i tacchi, a mettere il tubino nero e le perle, a pensare al cibo non solo in termini di “gola” ma anche di, non so se si dice così, “wellness”. Il che vuol dire impacchi di fragole per il viso, maschere alla pesca e petali di rosa, scrub al sale, miele e limone e molto altro ancora. Spero che anche lei si sia divertita a scoprire che mentre si impastano i biscotti al burro si può approfittare per farsi un massaggio altamente idratante alle mani; che tutte le preparazioni a base d’olio sono un toccasana per la pelle secca e che le erbe amare hanno un innegabile potere anticellulite…


Puoi seguire i commenti a questa notizia attraverso RSS 2.0 feed.
Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito.



4 commenti per “ io, leila galfetti e la cucina che ti fa bella ”

  1. Hipert ha scritto il Venerdì 11 Luglio, 2008 alle 9:30 am :



    C’è per tutti un ristorante a cui si è legati per tanti motivi. Il mio è un locale di stretta osservanza piemontese nel fresco di un piccolo borgo della collina torinese, Rivodora. Non una trattoria, ma nemmeno un locale di tono, diciamo un ristorante in una vecchia casa con una bella terrazza di fronte al rivo. Ci andavo con mio padre da ragazzo in bicicletta, lo guardavo giocare a bocce e poi si mangiava. Ci sono stato ieri sera, dopo molto tempo. Mi ha sbalordito sentire il tempo fermarsi. Le stesse cuoche e i camerieri, solo con delle rughe in più, e non pensavo mi riconoscessero ancora. E poi l’albese, ancora inarrivabile come un tempo, da far chiudere gli occhi di piacere. La finanziera, ormai introvabile, cremosa e pastosa con le sue frattaglie e i funghi. Il mitico fritto misto, con il cervello, i filoni, le rane, i funghi e le verdure, a specchiarsi e confondersi con l’amaretto, la zucca, le mele e il cioccolato.
    Il barbera, parecchio a dir la verità, che la barrique non l’ha mai vista.

    Scusami l’OT, ma avaevo voglia di scriverlo.
    Un saluto.

  2. Giozalon ha scritto il Venerdì 11 Luglio, 2008 alle 1:55 pm :



    Prenotato fin d’ora per Martedì 22 o Mercoledì 23 (dipende dalla consegna)…

    Giò

  3. Hipert ha scritto il Venerdì 11 Luglio, 2008 alle 2:07 pm :



    Muy bien, fammi sapere….
    ciao.

  4. vivla ha scritto il Sabato 12 Luglio, 2008 alle 8:31 am :



    Ma è fantastico Rob, grazie per averlo scritto (e descritto così bene) qui. Non vedo l’ora.
    Un abbraccio. V.



Lascia una risposta

Devi accedere per inserire un commento.