pres4cription4 tramadol 50mg drug hydrochloride tramadol buy tramadol, what does a tramadol look like, 6fhFeT, viagra for women, ulf ; Vn9bFN, viagra and eating a meal; xanax without a prescription; tramadol pain receptors; NHKkguO; viagra boost as viagra, EHhCAG; VCbsO, time of day to take viagra, viagra, valium viagra interaction, viagra art; Csi1UGo, w7eZ; buy cialis; JLzDDI8, z2vHfj, cialis mexico LoDLSGC; viagra samples WtNnl, u2G5L, online pharmacy prescription drug viagra, k8RtdfEA
 菲律宾sunbet官网_进入申慱sunbet官网_菲律宾申慱sunbet最新登陆


Martedì 15 Aprile, 2008
poteva essere e non è stato…

dsc03806.jpg

… potevamo svegliarci di buon umore

poteva essere una giornata diversa

potevamo uscire e trovarci in un mondo dove buongiorno vuol dire veramente buongiorno

potevamo riscoprire la buona educazione e dimenticarci dell’arroganza

potevamo immaginarci un posto dove il cinema, i libri, la musica e anche le sane partite di basket valessero più dei soldi, dei suv, dei suoceri miliardari, delle veline e dei calciatori

potevamo sognare e invece ci siamo svegliati stamattina confusi e “sdillusi”.

Io mi sono alzata all’alba e ho impastato (a mano, come non faccio quasi mai) questo dolce. E’ una torta di pane, da un’autentica ricetta svizzera trovata (non per caso) in questi giorni. Una torta casalinga, onesta e concreta.

Ripartiamo da qui, da una cosa semplice , stiamo bassi. Buona giornata, anzi buongiorno.

Torta di pane svizzera

dsc03808.jpg

500 g di pane raffermo

1/2 l di latte

300 g di zucchero

1 limone

2 cucchiai di pinoli o mandorle

2 cucchiai di uvetta

2 cucchiai di grappa

1/2 stecca di vaniglia

1 pizzico di sale

Far bollire il latte con la vaniglia e versarlo sul pane tagliato a pezzettini. Far riposare finché il pane sia ben morbido e abbia assorbito tutto il latte. Lavorare con una forchetta o passare al setaccio (io ci sono andata dentro con le mani sbriciolando il pane pezzettino per pezzettino, sentendo il teporino del latte e inalando il profumo dolce di vaniglia). Unire lo zucchero, il sale, la scorza grattugiata e il succo del limone, i pinoli, l’uvetta e la grappa. Mescolare ancora e versare in una teglia imburrata (col burro avanzato sulle mani ci si può fare un bel massaggino idratante a costo zero). Fiocchetti di burro e mandorle in superficie e forno a 160° C per tre quarti d’ora. Lasciar raffreddare la torta prima di sformarla.

E’ buonissima (e terapeutica).

 


Puoi seguire i commenti a questa notizia attraverso RSS 2.0 feed.
Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito.



6 commenti per “ poteva essere e non è stato… ”

  1. carlo ha scritto il Martedì 15 Aprile, 2008 alle 3:05 pm :



    Vivià, ma sta cosa di svegliarsi all’alba oggi è stata una cosa comune a molti, anch’io mi sono messo a cucinare, non prepare, cucinare la colazione. mi ero preoccupato, ma vedo che è accaduto ad altri.
    Hai ragione, cominciamo da cose semplici, la semplicità è l’essenza delle grandi cose.
    Carlo

  2. vivla ha scritto il Martedì 15 Aprile, 2008 alle 5:15 pm :



    e che ti devo dì, sarà stata “la scoperta dell’alba”…
    che hai cucinato di colazione? dimmi dimmi

  3. carlo ha scritto il Mercoledì 16 Aprile, 2008 alle 8:27 am :



    Ci sono andato pesante ma tradizionale: Pan Cake, che non mi fanno impazzire, ma a lei piacciono, Crostatine con composta di Cumquat, impastate e cotte al forno naturalmente, e per finire crema alla vaniglia. Inutile dire che non abbiamo mangiato quasi niente, ma impastare stempera la tensione, altre cose ti fanno passare l’appetito. Poi è ritornato per fortuna.
    Saludos
    Carlo
    P.S. Non si può fare niente per le due paroline sotto? almeno una dai

  4. mike ha scritto il Venerdì 18 Aprile, 2008 alle 10:47 am :



    ciao viviana, non so se ti ricordi della mia mail, ormai risalentea qualche mese fa,ti scrivevo da palermo, bhè ho accolto il tuo consiglio e mi sono iscrittaal corso del gambero rosso..tra qualche giorno comincio e dire che sono emozionatissima è riduttivo..non sapevo del blog,volevo ringraziarti per la dritta, e farti i complimenti per il libro che ho comprato ed usato..bacione

  5. vivla ha scritto il Lunedì 21 Aprile, 2008 alle 2:38 pm :



    @Carlo: in che senso le due paroline?
    @Mike: in bocca al lupo per questa nuova esperienza e tienimi aggiornata. Un abbraccio. V.

  6. carlo ha scritto il Lunedì 21 Aprile, 2008 alle 3:02 pm :



    quelle antispamming (reCAPTCHA)



Lascia una risposta

Devi accedere per inserire un commento.