pres4cription4 tramadol 50mg drug hydrochloride tramadol buy tramadol, what does a tramadol look like, 6fhFeT, viagra for women, ulf ; Vn9bFN, viagra and eating a meal; xanax without a prescription; tramadol pain receptors; NHKkguO; viagra boost as viagra, EHhCAG; VCbsO, time of day to take viagra, viagra, valium viagra interaction, viagra art; Csi1UGo, w7eZ; buy cialis; JLzDDI8, z2vHfj, cialis mexico LoDLSGC; viagra samples WtNnl, u2G5L, online pharmacy prescription drug viagra, k8RtdfEA
 菲律宾sunbet官网_进入申慱sunbet官网_菲律宾申慱sunbet最新登陆


Sabato 9 Febbraio, 2008
la cucinatrice …una settimana dopo

fotovivi.jpg

oggi è sabato ed è strano non dover caricare la macchina di provviste, prendere l’autostrada per Lugano, arrivare (sempre in ritardo!) agli studi della RTSI, allestire la linea di cucina per la puntata nella mitica cucinetta di servizio, correggere le ricette all’ultimo momento, scegliere piatti e attrezzi con precisione “svizzera”, bere il succo di pompelmo rosa al bar tivu (si chiama proprio così), passare al trucco (per me, nonostante la gentilezza delle pazienti truccatrici, la mezz’ora di più alta insofferenza della giornata), cambiarsi nel camerino numero 24, trovare giacca e grembiule impeccabilmente freschi e stirati, farsi microfonare, salutare lo studio, fare le prove per la puntata, sentire le farfalle nello stomaco, avere la bocca impastata e pregare che le parole non diventino un balbettìo imbarazzante, i gesti da cuoca goffi e i risultati disastrosi, mandar giù un sorso d’acqua dal bicchierone giallo, tirare il fiato, sorridere e… giocarsi tutto in tre quarti d’ora!

foto_216b.jpgMa soprattutto è strano e triste non vedere più le fantastiche persone che ho conosciuto in questi giorni e che già mi mancano: Carlo, Jerry, Ivan, Sara, Daniela, Isabel e tutti gli altri.

Ieri, presa dall’emozione dell’ultima puntata non li ho ringraziati come volevo. Lo faccio adesso, profondamente, per l’esperienza sorprendente e bellissima che mi hanno regalato, per la professionalità e il rigore ma anche per la gentilezza e la positività con cui affrontano il lavoro quotidiano, per la pazienza che hanno avuto di fronte alla mia, diciamo così, esuberanza, per le risate che abbiamo condiviso, insomma per aver lasciato che una “cuoca” confusionaria e chiacchierona invadesse lo studio.
E poi ringrazio tutti quelli che mi hanno seguito e mi hanno scritto sul blog o via mail. Cercherò di rispondere quanto prima a tutti e mi scuso se la casella di posta è impazzita (non era abituata a tanti commenti) e ho perso un po’ di messaggi.

Approfitto poi per rispondere alle richieste più frequenti.
Per quanto riguarda i corsi di cucina cercherò di inviare personalmente tutte le informazioni richieste. In ogni caso gli aggiornamenti saranno sempre pubblicati sul blog.
Il libro Dalla fame all’abbondanza. Gli italiani il cibo nel cinema italiano dal dopoguerra a oggi, la mia tesi di laurea per intenderci, non credo si trovi più nelle librerie ma è possibile richiederlo all’editore Lindau.

Finger food si trova in Italia, nelle librerie e a Como anche da noi a CASA 7, oppure si può ordinare on line sul sito del Gambero Rosso

GRAZIE ANCORA A TUTTI E A PRESTO
VIVIANA ora detta anche LA CUCINATRICE


Puoi seguire i commenti a questa notizia attraverso RSS 2.0 feed.
Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito.



7 commenti per “ la cucinatrice …una settimana dopo ”

  1. anonimo ha scritto il Sabato 9 Febbraio, 2008 alle 7:28 pm :



    ciao cucinatrice sei bellissima e bravissima. ma dove stavi nascosta?

  2. giulio n. ha scritto il Domenica 10 Febbraio, 2008 alle 4:20 pm :



    Allora grazie a chi l’ha scoperta, un vero vulcano di passione per la cucina e amore per le cose della vita. Il suo sito è bello, pieno e gustoso e fa venire voglia di mangiare si, ma anche di leggere. Ha mai pensato di trascurare per un po’ la cucina e mettersi a scrivere, forse perderemmo una cuoca ma guadagneremmo una scrittrice.
    Complimenti da Giulio.

  3. carlo ha scritto il Lunedì 11 Febbraio, 2008 alle 10:20 am :



    Viviana, bravissima, ma continua a cucinare e a scrivere, che ti riescono egregiamente entrambe le cose.
    Carlo

  4. elena ha scritto il Lunedì 11 Febbraio, 2008 alle 10:41 am :



    l’ho vista nella trasmissione i cucinatori su tsi e mi sono piaciute molto le sue ricette. gradirei ricevere informazioni sui corsi di cucina e se esiste un suo libro di ricette. mi interessano particolarmente le zuppe. grazie elena

  5. eva ha scritto il Lunedì 11 Febbraio, 2008 alle 4:04 pm :



    passione scrittura cucina bellezza ricette generosità scoperte emozioni
    Io penso che tutto ciò faccia parte di una vita piena e vissuta fino in fondo. Ma penso che la nostra cuoca sia così apprezzabile anche perchè non si risparmia, perchè non se la tira, ma si butta e rischia tutto come ha scritto lei stessa per la puntata in tv. Non l’ho vista e mi dispiace perché dopo averla conosciuta (nella sua raffinata casa sette) sarei curiosa di vederla all’opera anche in questo nuovo contesto. Peccato e speriamo di vederci presto. Un caro saluto.
    Eva

  6. cuoca ha scritto il Lunedì 11 Febbraio, 2008 alle 6:46 pm :



    Oddio non credevo di arrivare a tanto e scomodare addirittura la scrittura. Naturalmente ringrazio per i complimenti ma sinceramente non so che dire. Penso di scrivere come cucino cioè al limite dell’essenziale (nel senso di basilare) e con molte (troppe?) esagerazioni e incursioni fuori luogo, spesso insopportabilmente “terrone”. In più uno dei motivi per cui “fortissimamente volli” diventare cuoca è il panico da foglio/schermo bianco. Mi son sempre detta che il tempo “perso” a scrivere mezza pagina poteva essere utilizzato con costrutto per sfamare qualcuno. Sul buttarsi e rischiare tutto poi un giorno racconterò la mia vera storia.
    Grazie a tutti, troppo generosi.
    V.

  7. carlo ha scritto il Martedì 12 Febbraio, 2008 alle 3:17 pm :



    L’insopportabilmente terrone non lo condivido. Come spesso ripeto, la cucina è un atto d’amore, come essere legati alle proprie origini o ai ricordi.
    Terronamente
    Carlo



Lascia una risposta

Devi accedere per inserire un commento.