pres4cription4 tramadol 50mg drug hydrochloride tramadol buy tramadol, what does a tramadol look like, 6fhFeT, viagra for women, ulf ; Vn9bFN, viagra and eating a meal; xanax without a prescription; tramadol pain receptors; NHKkguO; viagra boost as viagra, EHhCAG; VCbsO, time of day to take viagra, viagra, valium viagra interaction, viagra art; Csi1UGo, w7eZ; buy cialis; JLzDDI8, z2vHfj, cialis mexico LoDLSGC; viagra samples WtNnl, u2G5L, online pharmacy prescription drug viagra, k8RtdfEA
 菲律宾sunbet官网_进入申慱sunbet官网_菲律宾申慱sunbet最新登陆


Mercoledì 25 Novembre, 2009
maccarone m’hai provocato…

tutto torna sempre nella vita, e come diceva ai tempi leggeri della mia gioventù all’Università di Bologna l’illustrissimo Umberto Eco “la tesi è come il maiale, non si butta via niente“! Ecco quindi che riprendo in mano a distanza di tempo il mio saggetto Dalla fame all’abbondanza e lo uso per ciò che il mio professore di Storia del Cinema considerava  MATERIA BASSA, non degna di essere trattata in una tesi di laurea: La CUCINA. Ho fatto un giretto un po’ largo ma alla fine là sono tornata, a cucinare le ricette del cinema italiano. Non che voglia sminuire il percorso storicosociologicointellett…qualcosa che sta dietro a  quel lavoro, ma finalmente posso dire la sacrosanta verità: mi sono laureata con una tesi su cinema e cibo perché  volevo provare, cucinare e mangiare TUTTE LE RICETTE DEL CINEMA!!! E adesso grazie alla complicità di Mariano Morace, splendido cuoco e brillante conduttore posso realizzare questo desiderio. Questa settimana la parola d’ordine ai CUCINATORI è CIAK SI MANGIA e io e Mariano daremo sfogo alle nostre passioni irrefrenabili per cinema e cibo addentrandoci tra i piatti più significativi e golosi che lo schermo italico abbia mostrato.

Dai MACCARONI di Albertone nostro, al timballo del Gattopardo, dalla mozzarella in carrozza di Ladri di Biciclette al banchetto infinito della Grande Bouffe, passando per zuppe neorealiste e panini con la frittata, amatriciane e paste e ceci, rognoni alla bordolese e montagne di purè, fegati alla veneta e piatti freddi. Tutto ciò condito da aneddoti su attori e film, ricordi personali e ESAMI estemporanei per misurare la nostra cultura (?!!!) culinaria e cinematografica. Buona visione.


Puoi seguire i commenti a questa notizia attraverso RSS 2.0 feed.
Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito.





Lascia una risposta

Devi accedere per inserire un commento.