pres4cription4 tramadol 50mg drug hydrochloride tramadol buy tramadol, what does a tramadol look like, 6fhFeT, viagra for women, ulf ; Vn9bFN, viagra and eating a meal; xanax without a prescription; tramadol pain receptors; NHKkguO; viagra boost as viagra, EHhCAG; VCbsO, time of day to take viagra, viagra, valium viagra interaction, viagra art; Csi1UGo, w7eZ; buy cialis; JLzDDI8, z2vHfj, cialis mexico LoDLSGC; viagra samples WtNnl, u2G5L, online pharmacy prescription drug viagra, k8RtdfEA

Archivio per Febbraio, 2008


il mio caos (non troppo calmo)

Lunedì, Febbraio 11th, 2008

Il film non mi è piaciuto per niente. Abbastanza inutile e un po’ in malafede. Però ci sono due tre cose per cui tornerei a vederlo. Gli elenchi delle cose di Moretti per esempio, certe sue espressioni o scatti di passionalità (per me comunque lui è sempre un belvedere e un bel sentire). E poi alla fine, liberatoria (giunta inaspettatamente e miracolosamente visto che non lo sapevo, quasi a liberarmi da un peso e dall’angoscia accumulata), la voce di Fossati. TRASPARENTE e consolatoria come sempre, testimone opportuna del mio caos per nulla calmo di questi giorni.

Non pretendo più di aver ragione
se parlo di vestiti e di carezze
le braccia lungo i fianchi farò cadere
pregare no che non vorrei pregare
pregare no che non vorrei pregare.

Non vergognarsi della propria malinconia
è un compito penoso anzi uno strazio.
L’amore trasparente non so cosa sia
mi sei apparsa in sogno e non mi hai detto niente
mi sei apparsa in sogno e non hai fatto un passo.

Nemmeno un gesto nemmeno lasciamo andare
meglio di chi improvvisa a malincuore
meglio di chi improvvisa senza amare.

Sarà la vita che monta e poi riscende
tutto questo splendore trasparente
luce elettrica che dopo il buio sempre si accende
se abbiamo assolto tutti i sentimenti
dimenticato tutti i fuochi spenti.

Ma sono pazzo del mondo e sono pazzo di te
e sono pazzo del mondo questo è odio e amore
sono pazzo del mondo questo è odio e amore
anche per te.

Sarà il destino che splende e poi riscende
tutto questo rumore che si sente
acqua libera che sempre si spande.

L’amore trasparente non so cosa sia
mi sei apparsa in sogno e non mi hai detto niente
ti ho dormito accanto e mi hai lasciato andare
sarà anche il gioco della vita ma che dolore
sarà anche il gioco della vita ma che dolore




la cucinatrice …una settimana dopo

Sabato, Febbraio 9th, 2008

fotovivi.jpg

oggi è sabato ed è strano non dover caricare la macchina di provviste, prendere l’autostrada per Lugano, arrivare (sempre in ritardo!) agli studi della RTSI, allestire la linea di cucina per la puntata nella mitica cucinetta di servizio, correggere le ricette all’ultimo momento, scegliere piatti e attrezzi con precisione “svizzera”, bere il succo di pompelmo rosa al bar tivu (si chiama proprio così), passare al trucco (per me, nonostante la gentilezza delle pazienti truccatrici, la mezz’ora di più alta insofferenza della giornata), cambiarsi nel camerino numero 24, trovare giacca e grembiule impeccabilmente freschi e stirati, farsi microfonare, salutare lo studio, fare le prove per la puntata, sentire le farfalle nello stomaco, avere la bocca impastata e pregare che le parole non diventino un balbettìo imbarazzante, i gesti da cuoca goffi e i risultati disastrosi, mandar giù un sorso d’acqua dal bicchierone giallo, tirare il fiato, sorridere e… giocarsi tutto in tre quarti d’ora!

foto_216b.jpgMa soprattutto è strano e triste non vedere più le fantastiche persone che ho conosciuto in questi giorni e che già mi mancano: Carlo, Jerry, Ivan, Sara, Daniela, Isabel e tutti gli altri.

Ieri, presa dall’emozione dell’ultima puntata non li ho ringraziati come volevo. Lo faccio adesso, profondamente, per l’esperienza sorprendente e bellissima che mi hanno regalato, per la professionalità e il rigore ma anche per la gentilezza e la positività con cui affrontano il lavoro quotidiano, per la pazienza che hanno avuto di fronte alla mia, diciamo così, esuberanza, per le risate che abbiamo condiviso, insomma per aver lasciato che una “cuoca” confusionaria e chiacchierona invadesse lo studio.
E poi ringrazio tutti quelli che mi hanno seguito e mi hanno scritto sul blog o via mail. Cercherò di rispondere quanto prima a tutti e mi scuso se la casella di posta è impazzita (non era abituata a tanti commenti) e ho perso un po’ di messaggi.

Approfitto poi per rispondere alle richieste più frequenti.
Per quanto riguarda i corsi di cucina cercherò di inviare personalmente tutte le informazioni richieste. In ogni caso gli aggiornamenti saranno sempre pubblicati sul blog.
Il libro Dalla fame all’abbondanza. Gli italiani il cibo nel cinema italiano dal dopoguerra a oggi, la mia tesi di laurea per intenderci, non credo si trovi più nelle librerie ma è possibile richiederlo all’editore Lindau.

Finger food si trova in Italia, nelle librerie e a Como anche da noi a CASA 7, oppure si può ordinare on line sul sito del Gambero Rosso

GRAZIE ANCORA A TUTTI E A PRESTO
VIVIANA ora detta anche LA CUCINATRICE




la “cucinatrice”

Lunedì, Febbraio 4th, 2008

da oggi e per tutta la settimana sarò “la cuoca della televisione accanto”. Guardare qui

o qui.

Da domani anche il video di tutte le puntate.

PS. Il programma va in onda ogni pomeriggio sulla TSI 1 “quasi” in diretta. In Italia è possibile vederlo con il digitale terrestre.





vai alla lista completa dei menu scegli i menu
antipasti
insalate
primi piatti
secondi piatti
piatti unici, contorni robusti
pane, focacce, torte salate
dolci
piccola pasticceria
menu speciali a tema
finger food
vai all'elenco cocktailscocktail
vai ai corsi di cucina corsi di cucina e ricette
esempi di cene già fatte cene tipo