pres4cription4 tramadol 50mg drug hydrochloride tramadol buy tramadol, what does a tramadol look like, 6fhFeT, viagra for women, ulf ; Vn9bFN, viagra and eating a meal; xanax without a prescription; tramadol pain receptors; NHKkguO; viagra boost as viagra, EHhCAG; VCbsO, time of day to take viagra, viagra, valium viagra interaction, viagra art; Csi1UGo, w7eZ; buy cialis; JLzDDI8, z2vHfj, cialis mexico LoDLSGC; viagra samples WtNnl, u2G5L, online pharmacy prescription drug viagra, k8RtdfEA

Archivio per Dicembre, 2007


catalana di gamberi rossi “al vetro”

Venerdì, Dicembre 21st, 2007

dsc03527.jpg

idea finger per la Vigilia: si preparano in anticipo, si cuociono per pochissimi minuti all’arrivo degli ospiti e si servono, tiepidi e ancora chiusi nei vasettini ermetici. Aprendoli si sprigiona un profumo buonissimo e fresco, e con le forchettine/cucchiai si mangiano in due bocconi. Ecco gli ingredienti e i passaggi per la preparazione (le verdure sono per sei, otto vasettini):

sgusciare un gamberone rosso a testa (due se piccoli) e mettere a marinare con olio, pepe e scorza di limone grattugiato.

Cuocere in acqua bollente salata una patata tagliata a cubetti regolari, scolare e condire con olio e prezzemolo.

Affettare mezza cipolla rossa, metterla in acqua e ghiaccio per un quarto d’ora, poi condire con sale, una puntina di zucchero, un cucchiaio di aceto rosso e due d’olio.

Affettare un cuore di sedano e tenerlo in acqua e ghiaccio. Tagliare a spicchietti due pomodori sardi ben sodi privati dei semi.

Unire tutte le verdure in un’insalatiera e mescolare aggiustando di sale e pepe. Versare fino a metà dei vasettini. Unire i gamberi e completare ancora con verdure e condimento.

Sistemare i vasettini in una pentola, versare l’acqua fino a tre quarti dell’altezza e portare a bollore. Togliere dal fuoco e lasciar intiepidire.

Asciugare i vasetti con un panno e sistemare su un vassoio. Questo è il risultato (anzi quello sopra, ho invertito le foto, pessime entrambe come al solito…):

dsc03513.jpg




invece dei soliti blinis…

Lunedì, Dicembre 17th, 2007

gambero-dicembre-3-salmone.jpg

… panini di Natale agli agrumi, ideali per accompagnare il salmone affumicato o quello marinato in casa della foto (ricetta presente in Finger food a pag. 102 e sotto alcune fasi della preparazione), ma anche per arricchire il cestino del pane delle feste o abbellire e profumare insoliti centrotavola.

pane.jpg

Panini di Natale agli agrumi:

350 g di farina

150 g di latte

3 tuorli d’uovo

30 g d’olio

15 g di lievito di birra

5 g di sale (un cucchiaino da caffè raso)

5 g di zucchero  (un cucchiaino da caffè raso)

Per farcire:

2 cucchiai di scorza di agrumi a scelta (arancia, limone, mandarino, lime)

2 cucchiai di semi di finocchio

1 cucchiaio di sale grosso

olio per pennellare

Preparare l’impasto mescolando (a mano o nel mixer) tutti gli ingredienti. Lavorare a lungo fino ad ottenere una palla liscia ed elastica. Incidere a croce, coprire con un panno e lasciar lievitare fino al raddoppio (circa 1 ora e mezza). Nel frattempo preparare il sale agli agrumi tritando finemente la scorza e pestandola con il sale (a dire il vero io faccio quest’operazione nel Bimby polverizzando, a velocità turbo, scorza e sale). Sgonfiare l’impasto e stenderlo in un rettangolo piuttosto sottile. Pennellare d’olio e distribuire omogeneamente il sale agli agrumi. Spolverare con i semi di finocchio e arrotolare la sfoglia su se stessa formando un cilindro. Tagliare dei tronchetti alti 2-3 cm circa, sistemarli distanziati su una teglia rivestita di carta forno e lasciarli lievitare per un’oretta coperti con un foglio di carta forno bagnato e strizzato.  Cuocere in forno a 180° per 20 minuti fino ad ottenere panini dorati ma non troppo colorati.

dsc03437.jpg

dsc03438.jpg




andati a ruba i tortellini nudi…

Domenica, Dicembre 9th, 2007

cocktail-ruba.jpg

… e anche i trancetti di baccalà con pinoli e maionese di ceci, i cucchiai di baccalà mantecato con la farinata, i bicchierini di caffellatte salato in versione natalizia con fave di cacao, il salmone marinato in casa con le girelle alla scorza di agrumi, i tocchetti di crescentine al culatello, le scaglie di pecorino con frutta secca e ancora litri e litri di Franciacorta brut e rosé Antica Fratta che da ieri sono le bollicine ufficiali di casa 7 .

cocktail-di-natale-050.jpg

cocktail-di-natale-068.jpg

cocktail-di-natale-033.jpg

cocktail-di-natal.jpg

Insomma tutto è stato gradito, gli ospiti erano contentissimi ed è stato un bellissimo modo per scambiarci i primi auguri di Natale in negozio (nella foto particolare della nuova vetrina)

cocktail-di-natale-059.jpg

PS. Grazie a tutti per i nomi suggeriti nel post precedente; alla fine è stato confermato “tortellini nudi” piaceva di più anche ai bambini che li hanno apprezzati più di tutti.




cocktail di Natale a casa 7

Giovedì, Dicembre 6th, 2007

Ecco l’invito. Vi aspettiamo a casa 7
invito1.jpg




polpettine di Natale, tortellini nudi? come chiamarli?

Mercoledì, Dicembre 5th, 2007

dsc03452.jpg

sono 286, appena fatti e rigorosamente “abbattuti” per essere poi cotti e serviti sabato pomeriggio (è una sorpresa, nel prossimo post i dettagli). Il problema è che non so che nome dare a queste piccole polpette fatte con gli ingredienti classici del ripieno dei tortellini bolognesi: 1000 g di  lombo di maiale, 1000 g di polpa di manzo, 1000 g di mortadella, 250 g di parmigiano, 5 uova, noce moscata e sale. Poi le cuocerò in forno e le servirò in un cucchiaio da FINGER con una spolverata di pistacchi tostati e tritati (omaggio alla mortadella) su una goccia di purè di patate all’olio e liquirizia. Il gusto è buono e intrigante, ma il nome????

Aiutatemiiiiii




Diamonds Are a Girl’s Best Friend???

Mercoledì, Dicembre 5th, 2007

dsc03445.jpg

Eccolo il mio trilogy per Natale, ovvero come far felice una ragazza dopo mesi di aspettative. Finalmente ce l’ho, l’abbattitore è mio!

PS. Messaggio per le interessate disposte rinunciare ai regali frivoli sotto l’albero per questo apparecchio FONDAMENTALE in ogni cucina che si rispetti: si chiama Freddy e lo produce la Irinox, il prezzo è di 3.400,00 + IVA. In fondo meno di un diamante…




strenne di natale “sottovuoto”

Domenica, Dicembre 2nd, 2007

da oggi siamo aperti anche la domenica e quest’anno (a causa mia) le vetrine di casa 7 sono inondate di contenitori da finger di ogni tipo. Forchettine, vasettini, bicchierini, pinzettine in bambù, plexiglass, plastica, vetro, pronti per gli irriducibili delle mono porzioni. Stufa dei soliti pacchettini e nastrini ho deciso di confezionare  qualsiasi cosa  SOTTOVUOTO. dsc03433.jpg

Vi piace?





vai alla lista completa dei menu scegli i menu
antipasti
insalate
primi piatti
secondi piatti
piatti unici, contorni robusti
pane, focacce, torte salate
dolci
piccola pasticceria
menu speciali a tema
finger food
vai all'elenco cocktailscocktail
vai ai corsi di cucina corsi di cucina e ricette
esempi di cene già fatte cene tipo