pres4cription4 tramadol 50mg drug hydrochloride tramadol buy tramadol, what does a tramadol look like, 6fhFeT, viagra for women, ulf ; Vn9bFN, viagra and eating a meal; xanax without a prescription; tramadol pain receptors; NHKkguO; viagra boost as viagra, EHhCAG; VCbsO, time of day to take viagra, viagra, valium viagra interaction, viagra art; Csi1UGo, w7eZ; buy cialis; JLzDDI8, z2vHfj, cialis mexico LoDLSGC; viagra samples WtNnl, u2G5L, online pharmacy prescription drug viagra, k8RtdfEA
 菲律宾sunbet官网_进入申慱sunbet官网_菲律宾申慱sunbet最新登陆

Archivio per la categoria: 'la cuoca sul Gambero Rosso'


TUTTIFRITTITUTTIFRITTITUTTIFRITTITUTTIFRITTITUTTIFRITTI

Lunedì, Novembre 2nd, 2009




cosa sognano le cuoche

Martedì, Settembre 29th, 2009

Mentre in edicola, sul numero di ottobre del Gambero, c’è l’articolo “ufficiale” sulle Sorelle Simili, io penso ancora ad alcuni particolari indimenticabili di quell’incontro. E’ passata qualche settimana eppure non c’è giorno, da quando le conosco, che non abbia pensato per qualche minuto a loro. Intanto perché quotidianamente quando apro il frigo vedo un pezzo concreto delle simpatiche gemelle (il “bimbo” o lievito madre che mi hanno regalato) e cerco di tener fede alla promessa di curarlo e farlo prosperare. E poi perché sempre di più, e in maniera talvolta angosciante e direttamente proporzionale ai cosiddetti successi e conferme lavorative, mi chiedo che cavolo di cuoca alla fine voglio diventare, quale sarà la mia vera strada, come mi vedo fra, che dico venti o trent’anni, ma già l’anno prossimo o giù di lì. Non lo so in tutta sincerità, però credo che un po’ di risposta sia da ricercare nella serenità e quotidiana normalità che quelle due signore dai modi d’altri tempi ispirano. Insomma voglio diventare una sorella Simile anch’io, simile a loro intendo, gentile, quieta e sorridente, impastatrice entusiasta fino all’ultimo giorno della mia vita. Voglio cucinare per sempre e quando non cucino sognare di farlo,  come un incubo ricorrente ma rassicurante. O magari continuare a fare per sempre lo stesso sogno che ho fatto la sera prima di andare dalle Simili. L’ho scritto anche nell’articolo che la notte prima avevo sognato di tirare la sfoglia delle tagliatelle. E che non è insolito per un cuoco sognare di cucinare, come pure di avere incubi per la non riuscita di un piatto. Sul tema dei sogni dei cuochi ci voglio ritornare presto e ho in mente pure un’idea folle in cantiere (tipo organizzare il primo festival del piatto sognato…). Il resto dell’articolo invece è la cronaca di quello che è successo quel pomeriggio di caldo torrido a Bologna. (more…)




Le mie ricette di pane e il “bimbo” delle Simili

Martedì, Settembre 8th, 2009

Mentre in edicola c’è il Gambero di Settembre con le mie ricette di pane, focaccia e grissini, io ho incontrato le Simili. Eh si, finalmente ho conosciuto le gemelle Valeria e Margherita dopo una vita che “studio” le loro ricette di pane e pasta fresca. Il pretesto era l’uscita del loro ultimo libro sulla “buona cucina di casa” e relativo articolo per il Gambero (per il numero di ottobre). Così nei giorni scorsi sono andata a Bologna, a casa loro, con un caldo afoso e un vento che, al sesto piano con vista sulle Due Torri, impediva di aprire le finestre. E’ stato un pomeriggio indimenticabile, ci siamo piaciute fin dal primo momento quando io ho sfoderato una copia di finger food (temevo un’eresia entrare nel tempio della cucina tradizionale con un titolo così “a rischio”) e loro hanno risposto con un prezioso pezzo del loro “bimbo”. (more…)




Le mie ricette di pane e il “bimbo” delle Simili

Martedì, Settembre 8th, 2009

Mentre in edicola c’è il Gambero di Settembre con le mie ricette di pane, focaccia e grissini, io ho incontrato le Simili. Eh si, finalmente ho conosciuto le gemelle Valeria e Margherita dopo una vita che “studio” le loro ricette di pane e pasta fresca. Il pretesto era l’uscita del loro ultimo libro sulla “buona cucina di casa” e relativo articolo per il Gambero (per il numero di ottobre). Così nei giorni scorsi sono andata a Bologna, a casa loro, con un caldo afoso e un vento che, al sesto piano con vista sulle Due Torri, impediva di aprire le finestre. E’ stato un pomeriggio indimenticabile, ci siamo piaciute fin dal primo momento quando io ho sfoderato una copia di finger food (temevo un’eresia entrare nel tempio della cucina tradizionale con un titolo così “a rischio”) e loro hanno risposto con un prezioso pezzo del loro “bimbo”. (more…)




Un tocco di ROSSO: sul Gambero di agosto il mio omaggio al pomodoro

Mercoledì, Luglio 29th, 2009

ODE AL POMODORO  è il tema di questo mese della rubrica La nuova cucina di casa che da aprile 2009 viene pubblicata sulla rivista mensile del Gambero Rosso.

Un menu tutto a base di pomodoro dall’aperitivo al dolce ovvero il mio modo per magnificare questo meraviglioso frutto saporito restando come sempre nei territori della semplicità di gusto e preparazione, con ricette pescate il più possibile nella tradizione regionale italiana (magari con qualche modifica o aggiunta personale).

Si inizia con un immancabile finger food (non ce ne libereremo mai, è chiaro, come  chiaro è che ormai questo benedetto modo di mangiare sia entrato di diritto anche nell’attuale cucina di casa). Ecco dunque un cucchiaio di pappa col pomodoro (tipica ricetta estiva toscana che esalta al massimo i pomodori e il basilico agostani) coronato da una bella fetta di mozzarella marinata al limone e origano fresco.

Poi si passa all’antipasto con degli sfiziosi involtini di melanzane al pomodoro e ricotta salata, un piatto che si rifà alla mitica pasta alla Norma siciliana, con la differenza che qui le melanzane non sono fritte. Il primo piatto non poteva essere che pugliese, anzi brindisino, spaghetti ai pomodorini schiattati, anzi “scattirisciati” con cacio ricotta, l’unica aggiunta fuori regione è costituita dai pinoli, ma io li amo troppo e li metterei anche nel caffellatte.

Tanto è vero che li ho messi pure nella “tiella” (teglia, sempre restando in ambito pugliese) di pomodori infornati, con aglio origano e scorza di agrumi, un piatto che si fa in questa stagione utilizzando i pomodori maturi e le braci del forno a legna (per chi ha la fortuna di averne uno) e in inverno per dare un po’ di verve estiva ai pomodori insapori. Si usano per condire la pasta ma anche sulla pizza e nei panini o come contorno a piatti di carne, pesce o formaggi. Infine un dessert insolito, un frullato di pesca e pomodoro. Strano? Buonissimo, salutare e assolutamente da provare! Buon agosto e buon pomodoro.

FOTO di LUCA BARTOLOMEI






vai alla lista completa dei menu scegli i menu
antipasti
insalate
primi piatti
secondi piatti
piatti unici, contorni robusti
pane, focacce, torte salate
dolci
piccola pasticceria
menu speciali a tema
finger food
vai all'elenco cocktailscocktail
vai ai corsi di cucina corsi di cucina e ricette
esempi di cene già fatte cene tipo